Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

23 aprile 2009

La scatola









La storia ha inizio tempo fa, quando un uomo punisce la propria figlia, di soli 5 anni, per la perdita di un oggetto di grande valore che apparteneva alla madre, non più in vita.

Un caro ricordo che non sarebbe mai più potuto essere riacquistato.





Era il periodo di Natale e la mattina successiva la bambina, per farsi perdonare, portò un regalo a suo padre dicendogli: "questo è per te".

Il padre, visibilmente imbarazzato, aprì la scatola e la sua ira fu molto minacciosa quando, aprendola, si accorse che dentro non c'era nulla.


Disse in modo brusco e violento: "Non lo sai che quando si fa un regalo, si presuppone che nella scatola ci sia qualcosa?

Non pensi alla delusione di chi riceve in regalo un bel nulla?”.

La bimba lo guardò dal basso verso l'alto e, con le lacrime agli occhi, disse: "Papà... non è vuota la scatola.

Ho messo dentro tanti baci fino a riempirla”.


Il padre si sentì come annientato dai sensi di colpa e dal rimorso per la cattiveria che gli aveva efferato contro; si inginocchiò ed abbracciò stretta la sua bimba chiedendole perdono.


Passò del tempo e una disgrazia improvvisa si portò via la bambina e da quel giorno, e per il resto della sua vita, il padre tenne sempre la scatola accanto al suo letto, e quando si sentiva scoraggiato, triste od assalito dalla malinconia, la apriva e tirava fuori un bacio immaginario a ricordo dell'amore immenso che la sua bambina gli aveva regalato per fargli dimenticare un grande dolore.


Ognuno di noi ha una scatola piena di baci e di amore incondizionato.






Gli amici sono come gli angeli che ci sollevano da terra quando abbiamo dei problemi ricordandoci come è importante far volare…
l’anima.








9 commenti:

  1. Pensa che il mio post di stanotte volevo intitolarlo come il tuo.Storia commovente e nello stesso tempo avvolgente.
    Buonanotte Paola.Un bacio

    RispondiElimina
  2. Questa storia riesce ogni volta a emozionarmi tantissimo...
    grazie per averla condivisa con noi!!
    un abbraccio
    Maria Rosa

    RispondiElimina
  3. ahahahah
    anche io fino a un anno fa avevo due cellulari, poi mi sono rotta e sono tornata a uno... la borsa era troppo pesante.....O_O .... e poi erano il doppio dei casini....

    RispondiElimina
  4. Questa storia è bellissima ed emozionante, l'amore non si dimostra con beni materiali.
    Ciao Paoletta, buona giornata.

    RispondiElimina
  5. paola...mi sono commossa.
    forse perche' e' facile rivedersi in quella bambina...il mio papa' pero' non l'ha mai aperta quella scatola.

    grazie per questa bella storia!

    RispondiElimina
  6. Paola, minchia (scusa la parolaccia) stavolta mi hai fatto scendere qualche lacrima...preferisco i tuoi post di corpi nudi..
    Io penso che un figlio non dovrebbe morire prima del genitore..
    Che post triste cazzo!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. paola questo post mi ha commossa...è vero che alle volte un bacio un abbraccio valgono più di qualunque cosa materiale su questa terra...è la terapia dell'amore

    RispondiElimina
  8. magari esistessero quelle scatole ....brava !un abbraccio forte la tua amica virtuale Marianna

    RispondiElimina
  9. Paola
    sono venuta da te ho ho letto la bellissima storia di quella bambina e la sua scatola vuota....

    E vero Tutti noi abbiamo una piccola scatola di cartone
    dimenticata in qualche posto .
    Quante volte vorremmo aprirla ,ma non lo facciamo per paura e ci chiediamo: e se la apro e la trovo vuota?Ma bisogna trovare il coraggio di aprirla .
    Fermarsi per la paura di non avere più sogni
    significa voler smettere di vivere, ma vivere è qualcosa di immensamente diverso dal
    semplice respirare,
    dal lasciare che il cuore pompi sangue in un contenitore vuoto, senza un desiderio da realizzare...

    Io un giorno ho aperto la mia scatola dopo tanti anni che dolore provai quando l'aprii era ...vuota molto sogni li avevo regalati altri mi erano stati tutti rubati, ma ho capito che ne volevo altri ancora per
    poterla riempire di nuovo ...

    Magari sogni semplici da vivere giorno per giorno , piccoli sogni , ma sempre sogni.
    Tutto questo per dirti che se hai una valigia aprila ! non sarà più vuota,
    basta solo avere il coraggio di guardarci dentro...
    Troppe volte cerchiamo cose di cui non abbiamo bisogno..E troviamo ciò che non cercavamo.

    Non accontentiamoci dell'orizzone, cerchiamo l'infinito.. Ognuno di noi di ha un paio
    d'ali..Ma solo chi sogna impara a volare.
    La vita non è un problema da risolvere ma un mistero da vivere con coraggio ..
    GIORNO PER GIORNO
    CIAO!! LINA

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata e verranno approvati dall'autrice del blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012