Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

30 ottobre 2008

Pelle e anima








Si dice che la pelle sia il confine ultimo della nostra anima...

nulla di più vero…
ne porta i segni esterni del nostro vivere…
delle ambizioni…
delle gioie…
dei timori…


Ma solo se chi ti ama o amato ha saputo
“toccarti nell’anima”
allora sono i segni dell’anima e
sono qualcosa di eternamente diverso…







2 commenti:

  1. BUONGIORNO A TUTTI...e buon giorno a te amore mio..splendida e profonda....semplice e diretta...fluida e chiara.....si perche' tu sei tutto questo e credo che tutti i tuoi ospiti del blog ne siano consapevoli e tornino a visitare ogni volta questo pozzo di serenita' ed armonia x regalarsi momenti di sogno ...quale sai trasmettere....e bello poter dividere in questi termini la DONNA SPECIALE quale sei con loro.....e stupendo avere LA DONNA SPECIALE CHE SEI DENTRO DI ME.....smackkkkkkkkk amore mio...JO'..........(GRAZIE PAST)

    RispondiElimina
  2. buongiorno cara Paola e buongiorno a te Jo sai che hai proprio ragione?? io faccio proprio come dici tu: torno sempre qui a riempirmi di serenità ed armonia...... a sognare un po' attraverso voi.
    si sente che il vostro sentimento è limpido e se permettete vi dedico questa poesia:


    Sono entrambi convinti
    che un sentimento improvviso li unì.
    E' bella una tale certezza
    ma l'incertezza è più bella.

    Non conoscendosi prima, credono
    che non sia mai successo nulla fra loro.
    Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
    dove da tempo potevano incrociarsi?

    Vorrei chiedere loro
    se non ricordano -
    una volta un faccia a faccia
    forse in una porta girevole?
    uno "scusi" nella ressa?
    un "ha sbagliato numero" nella cornetta?
    - ma conosco la risposta.
    No, non ricordano.

    Li stupirebbe molto sapere
    che già da parecchio
    il caso stava giocando con loro.

    Non ancora del tutto pronto
    a mutarsi per loro in destino,
    li avvicinava, li allontanava,
    gli tagliava la strada
    e soffocando un risolino
    si scansava con un salto.

    Vi furono segni, segnali,
    che importa se indecifrabili.
    Forse tre anni fa
    o il martedì scorso
    una fogliolina volò via
    da una spalla all'altra?
    Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto.
    Chissà, era forse la palla
    tra i cespugli dell'infanzia?

    Vi furono maniglie e campanelli
    in cui anzitempo
    un tocco si posava sopra un tocco.
    Valigie accostate nel deposito bagagli.
    Una notte, forse, lo stesso sogno,
    subito confuso al risveglio.

    Ogni inizio infatti
    è solo un seguito
    e il libro degli eventi
    è sempre aperto a metà.

    (Wislawa Szymborska)




    besitos.........

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata e verranno approvati dall'autrice del blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012