Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

24 ottobre 2009

Scioglilingua









Sono terribili!!!


Ma sono un divertentissimo esercizio

per la propria abilità nel parlare.


Sono difficilissimi da recitare...

i più bravi li ripetono molte volte consecutive

cercando di aumentare la velocità.


Tante volte i bambini e i ragazzi

risultano più abili di noi adulti.


Vi confesso che mentre li stavo scrivendo

ho avuto qualche problema

e ho dovuto correggere più volte.


Non credete che sia poi così difficile?


Beh!!!


Allora provateci e...

buon divertimento!!!





Una rara rana nera sulla rena errò una sera,

una rara rana bianca sulla rena errò un pò stanca.


Verso maggio con un paggio vo in viaggio.

Non vaneggio, nè matteggio; forse è peggio!

Se mi seggo, più non reggo: mangio o leggo.

Se non fuggo qui mi struggo,

ma se fuggo vado al poggio e un alloggio là mi foggio,

sotto un faggio, con coraggio.


In un pozzo poco cupo si specchiò una volta un lupo,

che nel poco cupo pozzo andò a battere di cozzo

con un cupo tonfo fioco da smaltire a poco a poco

e credette di azzannare un feroce suo compare;

ma rimase brutto e cupo il feroce sciocco lupo.


Sul campanil d'Antroccoli

c'è una biribaula con trecento biribaulini;

se la biribaula muore,

chi sbiribaulinerà i trecento biribaulini?


Se la serva non ti serve,

a che serve che ti serva di una serva che non serve?

Serviti di una serva che serve,

e se questa non ti serve, serviti dei miei servi.

Te lo dice il tuo servo Servo Servi.


Se l'arcivescovo di Costantinopoli

si volesse arcivescovoscostantinopolizzare,

vi arcivescovocostantinopolizzereste voi

per arcivescovoscostantinopolizzar lui?


Ciccio ciaccia con la ciccia ma più ciaccia più pasticcia,

si mettesse invece a ceccia e ciucciasse la sua ciuccia,

con il ciuccio della boccia non farebbe

più pasticci il sor Ciccio degli impicci.


Pisa pesa e pesta il pepe al papa;

il papa pesa e pesta il pepe a Pisa.


Filo fine dentro il foro,

se l'arruffi non lavoro,

non lavoro e il filo fine fora il foro come un crine.


Nel castello di Mister Pizza

c'era una pazza che spazzava

con una pezza di pizzo nel pozzo.

Mister Pizza diede una pizza alla pazza che spazzava

con la pezza di pizzo nel pozzo.

La pazza rifiutò la pizza,

così Mister Pizza buttò la pazza,

la pizza e la pezza nel pozzo.


Tre fiaschi stretti stan dentro tre stretti fiaschi,

ed ogni fiasco stretto sta dentro lo stretto fiasco.


"Tu, che tatt’ attacchi i tacchi,

attaccami i tacchi!".

"Io, attaccare i tacchi a te?

Attaccati tu i tuoi tacchi!".










23 commenti:

  1. Sono terribile da dire peró divertentissime. Quelo del vescovo é il peggiore... Ora ti faccio uno, in portogheses que si assomiglia a quello degli uccelino.

    Em um ninho de mafagafos havia três mafagafinhos. Quem conseguir mafagafar os três mafagafinhos bom mafagafeador será.

    e un altro:

    Três pratos de trigo para três tigres tristes. (ripetere tre volte di forma veloce)

    RispondiElimina
  2. Mooolto simpatiche, alcune le conoscevo altre no....le hai per caso inventate tu qualcuna?
    E se si, complimenti per la fantasia!

    RispondiElimina
  3. OHHHH,che allegria,
    la rana;la serva;e i tacchi,
    li conoscevo,altri scioglilingua
    no...e' molto difficile quello dell'arcivescovo di Costantinopoli.
    Ma proverò tante volte,fino a sciogliermi la lingua.
    OHHHH Paola che fantasia....
    mi metti in imbarazzo,
    ma ce la farò.
    Buon fine settimana,un abbraccio
    ed un bacio da Anna

    RispondiElimina
  4. Mamma mia!!! mi sono quasi ubriacata a cercare di leggerli ad alta voce: sono terribile. Quella dell'arcivescovo la conosco fin da quando ero bambina: una signora me la faceva sempre ripetere perché si divertiva a vedere quanto mi ci arrabbiavo ogni volta che sbagliavo.
    Ciao Paola e buon fine settimana con la rara rana nera e col lupo che si specchia dentro il pozzo cupo....

    RispondiElimina
  5. manca il migliore:
    "date pane a cane pazzo
    date a pazzo cane pane"
    per sbaglio l'ho proposto a mia suocera, che ha esordito con:
    "date ca**o a..."
    generango risate collettive! (poverina! era imbarazzatissima!)

    RispondiElimina
  6. Bellissimi... sarebbe bene impararne qualcuno anche a memoria.
    Post allettante!

    RispondiElimina
  7. Che ridere! Da bambini si passano le ore a fare a gara a chi sbagliava per primo, o chi le azzeccava tutte.
    Diciamo che mi si è intrecciata la lingua almeno 4 o 5 volte eheheh
    Invece di fuggo continuavo a dire FUNGO! Mah...
    Lapsus freudiano :P:P
    Cara Paola, come va?
    Qui oggi è quasi sereno ed il vento è meno freddo e meno forte, diciamo che è una piacevole giornata di fine ottobre.
    Un abbraccio, un bacio e buon sabato!

    RispondiElimina
  8. cara paola,da quanto tempo..ho ancora il pc rotto ma presto lo comprerò e parteciperò ai tuoi post...ricordati di me....

    RispondiElimina
  9. Molto carini!

    Senti questa:

    A Ciaraval gh' è una ciribiciacula, con cincent cinquanta cinch ciribiciaculit: val puseé na ciribiciacula, che cincent cinquanta cinch ciribiciaculit?

    RispondiElimina
  10. alcuni di questo li ho dovuti rileggere piano, ché a dirli veloce non ci riuscivo proprio! Quella del filo è bellissima! Ciaooooooo^^^

    RispondiElimina
  11. X Anna

    Ma che imbarazzo!!!!
    Dai forza... continua... che poi si attorciglia la lingua!!! Hehehehehe
    Ciao carissima Anna dolce serata e felice domenica... abbraccione a te e Co

    RispondiElimina
  12. aaaaaaaaaaaaaaaaaah
    mi si è annodata la lingua.... eheheheheh
    scusa l'assenza ma il funzionamento del mio pc ormai è dettato da regole tutte sue e a me socnosciute... non mi spetta che tentare e vedere un po' se il collegamento va a buon fine...
    rivolgio la mia vita da blogger ed il mio vecchio pc.... mi manca.... buona domenica

    RispondiElimina
  13. la maggiorparte non li avevo mai sentiti e mi è piaciuto impararne di nuovi.
    Inutile dirti che leggendoli è venuto fuori di tutto...comprese frasi anagrammate da arresto immediato per frasi oscene in luogo pubblico????;-DDDDD

    RispondiElimina
  14. Ciao Paola, buona domenica, conoscevo solo quello degli arcivescovi di costantinopoli ahahah, sono ottimi e fanno da scioglilingua..a volte è necessario per noi vecchietti:-))Domani compio 60 a:-) Un bacio e ssssss. non dirlo a nessuno:-))

    RispondiElimina
  15. Sei terribileeee!!ahah!oddio stò provando con mio marito ma dal ridere non ci riesco!ciao dolcezza un abbraccione one one!!

    RispondiElimina
  16. Ciao Paola molto belli e divertenti questi scioglilingua , ne ho provati alcuni e mi sono un pò incartata :-)

    Buona domenica Baci

    RispondiElimina
  17. La traduzione è questa:
    "Sul campanile di Chiaravalle
    c'è una ciribiciaccola
    con cinquecentocinquantacinque ciribiciaccolini.
    Vale più una ciribiciaccola
    o cinquecentocinquantacinque ciribiciaccolini?"

    Sulla torre, detta ciribiaciaccula dell'abazia di Chiaravalle vedi qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Abbazia_di_Chiaravalle#La_torre.2C_detta_Ciribiciaccola
    Sempre lì trovi la poesia dialettale completa.

    Nota che i ciribiciaccolini potrebbero essere anche i frati o gli orfanelli. Dipende dalle versioni...

    RispondiElimina
  18. Ma lo sai che anch'io ne ho raccolti un po' per la mia tesi di laurea sui testi per l'infanzia? Trovo particolarmente ostica quella dei tacchi!

    RispondiElimina
  19. Buon pomeriggio cara Paola, come hai trascorso la tua domenica? Spero tranquillamente.
    Qui sereno, un venticello fresco e ben 21 gradi!
    Infatti almeno oggi i panni stesi sono asciugati in breve, cosa che d'inverno ce lo sogniamo!
    Eheheh..
    Un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina
  20. Divertenti! Alcuni li conoscevo in.... lingua originale, ma tu li hai saputi rendere bene nella traduzione italiana e illustrare in modo appropriato. Penso che il segreto per saperli dire sia cogliere il senso della frase e non ripeterla meccanicamente, come se non ne avesse.Ogni tanto si sente il bisogno di leggere post semplici che donano attimi di serenità come il tuo

    RispondiElimina
  21. Troppo divertenti....mi si è arrotolata la lingua...sei semplicemente straordinaria!

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata e verranno approvati dall'autrice del blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012