Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

3 febbraio 2014

Il destino maledetto









Nell’Africa nera e profonda c’è una sventura più cattiva e dura di qualsiasi guerra, di ogni miseria… 
è la sfortuna maledetta, di nascere con la pelle chiara, di venire al mondo albini.




E’ così nel continente i cui figli vivono da secoli discriminazioni e fatiche per la loro pelle scura, nascere e crescere albini, neri-bianchi, è segno di disgrazia.

Perché per tutti i Paesi dell’Africa gli albini sono considerati portatori di sventura, figli di errori gravi, venuti sulla terra per diffondere maledizioni e sofferenza.






E’ un brutto destino quello degli albini… 
da sempre vittime di una strage silenziosa, dimenticata.

Nati per cause genetiche, con una pigmentazione deficitaria, sono più bianchi dei bianchi… 
costretti fin da piccoli a proteggersi gli occhi, delicatissimi, con occhiali scuri, sempre calati… 
e sul corpo, abiti che possano celare ogni piccola porzione di pelle ai micidiali raggi del sole del continente.




Ma soprattutto, gli albini africani devono difendersi dai pregiudizi, violenti e cattivi.

Sono discriminati ed emarginati dalle loro stesse famiglie… 
antiche superstizioni dicono che siano portatori di sventura… 
vittime di riti, vengono uccisi per calmare l’ira degli dei… 
vecchi stregoni utilizzano i loro organi per preparare pozioni “miracolose” che fanno arricchire.




Tanti neri-bianchi scompaiono senza lasciare traccia.

Avvalorando l’ultima, incredibile e terribile leggenda… 
è cioè che gli albini non muoiano come gli altri ma si sciolgano sotto la pioggia.




O semplicemente svaniscano nel nulla, perché neanche la terra li vuole accogliere.









10 commenti:

  1. purtroppo l'ignoranza è ben radicata qui in mezzo a noi,circondati dalle tecnologie più affascinanti ed interessanti,figuriamoci in Africa.......

    RispondiElimina
  2. Ciao cara!!!
    Leggendo questo post.penso a quei bambini, che per disgrazia nascono cosi' senza nessuna colpa...e non essere considerati figli di qualcuno.
    C'è ancora molta ignoranza...(ma vogliono che cosi 'rimangono).
    Carissima...buon inizio settimana...un abbraccio forte forte ed una carezza a Te & Co.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Anna oltre che all'ignoranza c'è una volontà di credere nella superstizione e nei riti leggendari che le tribù indigene si portano dietro da centinaia di anni e che rimarranno tali...
      Un abbraccio forte a te e Co per una buona giornata :-)

      Elimina
  3. Ohhh poverini che tragico destino!
    Sapevo avessero delle difficoltà fisiche abbastanza rilevanti, ma che in Africa si andasse a finire tra queste credenze nefaste con finali tragici, non lo pensavo mai!
    Bacio tenera amica mia

    RispondiElimina
  4. Sono rimasto sgomento, una notizia così non la sapevo. E pensare che hanno già la disgrazia di nascere in quel continente.
    Un salutone,
    aldo.

    RispondiElimina
  5. Poveri bambini...quanto soffrono...

    Bacio, carissima Paola.

    RispondiElimina
  6. Che dolore!!!
    Già, nascere in certi posti in Africa è una sfortuna per i bambini e questa meravigliosa terra tra guerre, pestilenze e carestie non ha pace...ma non sapevo anche quella sventura di nascere albini.
    E pensare invece che da piccola mia nonna mi diceva che i bimbi senza colore sono angeli venuti dal cielo, e che noi bimbi dovevamo custodirli proprio per la loro rarità.
    Da noi si diceva invece che, le bimbe nate rosse con gli occhi azzurri fossero streghe, meno male che sono nata dopo queste credenze... anche se si dice ancora che "il più buono dei rossi ha ucciso sua madre",che stupidaggini!!!
    Spero presto che in tutto il mondo cessino queste barbarie contro i bimbi, chi subisce violenza crea violenza da adulto e questo non è intollerante!
    Un cosmoabbraccio cara Paola!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ciao Paola, questa tragedia non la conoscevo, e pensare che dovremmo essere umani e non lo siamo, purtroppo al mondo di pregiudizi ce ne sono troppi e lottare contro tali, è come voler svuotare il mare con un secchio.
    Ti saluto.

    RispondiElimina
  9. Che tristezza!!!! Non si può concepire ....l'ignoranza è una vera calamità!
    Un abbraccio Paola! e buona giornata

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata e verranno approvati dall'autrice del blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012