Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

13 febbraio 2015

San Valentino 2015











Fin dal quarto secolo A. C. i romani pagani rendevano omaggio, con un singolare rito annuale, al dio Lupercus.

I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un'urna e opportunamente mescolati.


Quindi un bambino sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso.

L'anno successivo sarebbe poi ricominciato nuovamente con altre coppie.


Determinati a metter fine a questa primordiale vecchia pratica, i padri precursori della Chiesa hanno cercato un santo "degli innamorati” per sostituire il deleterio Lupercus.

Così trovarono un candidato probabile in Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima. 


A Roma, nel 270 D. C. il vescovo Valentino di Interamna, (oggi è la città di Terni), amico dei giovani amanti, fu invitato dall'imperatore pazzo Claudio II e questi tentò di persuaderlo ad interrompere questa strana iniziativa e di convertirsi nuovamente al paganesimo. 


San Valentino, con dignità, rifiutò di rinunciare alla sua Fede e, imprudentemente, tentò di convertire Claudio II al Cristianesimo.

Il 24 febbraio, 270, San Valentino fu lapidato e poi decapitato.


La storia inoltre sostiene che mentre Valentino era in prigione in attesa dell'esecuzione, sia "caduto" nell'amore con la figlia cieca del guardiano, Asterius, e che con la sua fede avesse ridato miracolosamente la vista alla fanciulla e che, in seguito, le avesse firmato il seguente messaggio d'addio: 
"dal vostro Valentino" 


una frase che visse lungamente anche dopo la morte del suo autore.



E dopo questa leggenda 
auguro a tutti gli innamorati un 
Buon San Valentino








3 commenti:

  1. Ciao Paoletta !
    Da noi a Monselice, una piccola cittadina medioevale in provincia di Padova, S.Valentino è molto sentito si dice che le sue reliquie siano nel Santuario.
    C'è l'usanza di vestire i bimbi da carnevale e accompagnarli lungo un percorso in collina dove ci sono sette piccole chiesette, alla fine arriveranno al Santuario dove un sacerdote farà un discorso su l'amore donando delle piccole chiavi dorate e benedette.
    Buon S.Valentino !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pippi, immagino la bellezza del posto e relativa festa...
      Sapessi come mi piacciono queste usanze... attirano proprio la mia curiosità perchè hanno sempre una leggenda legata ad esse!!! :-)
      Un abbraccione!!!

      Elimina
  2. Mah, tutto sommato questo tanto deprecato Lupercus riuscirà simpatico a molti!

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata e verranno approvati dall'autrice del blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012