Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

7 dicembre 2009

Nei giardini che nessuno sa













Nei giardini che nessuno sa
(Renato Zero)



Senti quella pelle ruvida.

Un gran freddo dentro l’anima,
fa fatica anche una lacrima a scendere giù.

Troppe attese dietro l’angolo,
gioie che non ti appartengono.

Questo tempo inconciliabile gioca contro te.

Ecco come si finisce poi,
inchiodati a una finestra noi,
spettatori malinconici,
di felicità impossibili...

Tanti viaggi rimandati e già,
valigie vuote da un’eternità...

Quel dolore che non sai cos’è,
solo lui non ti abbandonerà mai, oh mai!

E’ un rifugio quel malessere,
troppa fretta in quel tuo crescere.

Non si fanno più miracoli,
adesso non più.

Non dar retta a quelle bambole.

Non toccare quelle pillole.

Quella suora ha un bel carattere,
ci sa fare con le anime.

Ti darei gli occhi miei,
per vedere ciò che non vedi.

L’energia, l’allegria,
per strapparti ancora sorrisi.

Dirti si, sempre si,
e riuscire a farti volare,
dove vuoi, dove sai,
senza più quei pesi sul cuore.

Nasconderti le nuvole,
quell’inverno che ti fa male.

Curarti le ferite e poi,
qualche dente in più per mangiare.

E poi vederti ridere,
e poi vederti correre ancora.

Dimentica, c’è chi dimentica
Distrattamente un fiore una domenica
E poi... silenzi. E poi silenzi.

Silenzi

Nei giardini che nessuno sa
Si respira l’inutilità.

C’è rispetto grande pulizia,
è quasi follia.

Non sai come è bello stringerti,
ritrovarsi qui a difenderti,
e vestirti e pettinarti si.

E sussurrarti non arrenderti
nei giardini che nessuno sa,
quanta vita si trascina qua,
solo acciacchi, piccole anemie.

Siamo niente senza fantasie.

Sorreggili, aiutali,
ti prego non lasciarli cadere.

Esili, fragili,
non negargli un po' del tuo amore.

Stelle che ora tacciono,
ma daranno un segno a quel cielo.

Gli uomini non brillano
Se non sono stelle anche loro.

Mani che ora tremano,
perché il vento soffia più forte...
non lasciarli adesso no.

Che non li sorprenda la morte.

Siamo noi gli inabili,
che pure avendo a volte non diamo.

Dimentica, c’è chi dimentica,
distrattamente un fiore una domenica
E poi... silenzi. E poi silenzi

Silenzi








23 commenti:

  1. Un passaggio in quei giardini lo faccio sempre....quanta angoscia e quanto dolore rimane nel cuore! Grande Renato Zero e meravigliosa tu che hai postato questa canzone indimenticabile! Un caro abbraccio dolcissima Paola! Se passi da me su sul mio nuovo blog dei premi http://premiantonella.blogspot.com c'è un pensiero per te!
    Dolce notte...amica dal cuore immensamente grande!

    RispondiElimina
  2. Lo sai quello che penso ne abbiamo parlato .
    ti voglio bene amica mia ...
    sai il quel giardino c'è il fiore più bello passa e dagli un bacino da parte mia .
    cmq sono sempre io la sclerata è!!!!!!

    RispondiElimina
  3. una delle piu belle canzoni in assoluto di Renato Zero, per me, c'e l'ho anche sul cellulare

    RispondiElimina
  4. Non mi stancherò mai di dirlo
    Renato è unico, non è un cantante non è un cantautore lui è il Poeta della canzone.
    Ciao dolce Paola
    felice notte

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Paola,
    ...silenzi,silenzi e poi silenzi...
    nei giardini che nessuno sà.
    Che parole...Grande Renato Zero,
    sensibile,dolce e paroliere...
    Mi piace...
    Cara Paoletta,
    buona serata,un abbrraccio e una carezza a Te e Co,
    da Anna2.

    RispondiElimina
  6. Ciao Antonellina! Ti mando un caro saluto e un piccolo pensierino per te, qui! Buona serata^^^

    RispondiElimina
  7. Solo lui può interpretare questa canzone

    RispondiElimina
  8. ciao Paola, da me ricordiamo un'amica blogger che ci ha lasciati.
    http://lessenzadeimieisogni.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. ti ho mai confessato che sono una sorcina? no? ecco fatto!
    buona vigilia ^__________^

    RispondiElimina
  10. ciao forse riesco ad entrare
    vado a leggerti ciao

    RispondiElimina
  11. UUUUUUUUUHHHHHH!!!!!!!!Che patacco che sono!!!! Paoletta!!!! Scusa scusa scusa!!! Non è IE8, sono io che sono una frana!!!! Il pensierino è per te, amica mia e davvero non so come ho fatto a pasticciare con i nomi... comunque ti giuro che non è stato un copia-incolla, solo svista svistissima!!! Un abbraccio forte forte e buona notte! ciaoooooooo!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Bello il titolo di questa canzone! Non la conoscevo!

    RispondiElimina
  13. ciao paola, mi piace ascoltare renato zero, in questo caso mi è piaciuto leggere il testo, mi ha offerto punti di riflessione....
    Un caro saluto, roberta.

    RispondiElimina
  14. Ciao Paola, buon inizio di settimana a presto Angelo.

    RispondiElimina
  15. un abbraccio grande cara Paola!

    RispondiElimina
  16. Bellissima canzone...non la conoscevo...^^

    RispondiElimina
  17. ciao cara paola ti abbraccio forte forte un bacione cris

    RispondiElimina
  18. un abbraccio e buon mercoledì ^___________^

    RispondiElimina
  19. X Anna

    Eh si!!!
    Una gran bella canzone che solo il mitico Renato può interpretarla...
    Ciao Anna grazie della visita dolce serata un abbraccione grande e baciotti a te e Co

    RispondiElimina
  20. Ciao Paoletta, mi pice tantissimo Renato Zero perchè oltre ad essere un grande artista, ispira tanta bontà e tenerezza.
    Ciao cara, un abbraccio forte Bruna

    RispondiElimina
  21. Amazing post :-)
    (@^.^@)

    Have a wonderful evening
    :-)

    RispondiElimina
  22. Bellissima l'immagine di Natale!!!
    Ciao carissima,
    Buon giorno...(si fà per dire)
    Ti lascio la buona notte,a più tardi...
    Una carezza a Te e Co da Anna2
    ciao ciao...

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata e verranno approvati dall'autrice del blog.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012