Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

30 dicembre 2015

Buon Anno 2016












La notte di San Silvestro si avvicina, tutto è magico…
fervono i preparativi per il Veglione di Capodanno…
e un’enorme festa saluterà l’anno passato e quando la lancetta segnerà la mezzanotte del 31 dicembre noi tutti festanti e sorridenti accoglieremo l'anno nuovo…


E quindi il mio augurio a tutti voi è…
beh pensate…
ad una scatola piena d’amore… 


avvolta con gioia… 


sigillata con un sorriso e... 


inviata con un bacio...



Buon Anno 2016 







23 dicembre 2015

Natale 2015











La stella di Natale è la pianta ornamentale più amata in tutto il mondo...

Ma non tutti sanno che dietro a questa splendida pianta dalle foglie di colore rosso acceso, che cambia tonalità secondo la varietà, si nasconde un passato ricco di storia e di leggende.


Le prime tracce della stella di Natale risalgono all’epoca degli Aztechi, in Messico, una delle grandi civiltà precolombiane, tra il Quattordicesimo e il Sedicesimo secolo.


Secondo la leggenda, la pianta nacque da una storia d’amore finita male…
le gocce di sangue scaturite dal cuore infranto di una dea azteca, appena caddero a terra, si trasformarono in un cespuglio dalle caratteristiche foglie rosse.


Proprio da queste foglie colorate della pianta, che riusciva a crescere selvatica in un clima subtropicale e su un terreno molto arido, gli Aztechi estraevano il pigmento rosso e lo usavano per colorare i tessuti e per preparare i cosmetici, mentre la linfa lattiginosa era lavorata per produrre un preparato medicamentoso antifebbrile.


A darle il nome “stella di Natale” furono i missionari spagnoli.

A quei religiosi, la sua forma così rigogliosa, nel periodo prenatalizio, ricordò quella di una stella…
le foglie ramificate richiamavano infatti la stella di Betlemme, la famosa cometa che guidò i Re Magi, da molto lontano, a fare visita a Gesù pochi giorni dopo la sua nascita.


E pure in questo caso la storia si intreccia con la leggenda.

Si narra che una vigilia di Natale, in Messico, una bambina di nome Lola si fosse fermata a pregare in una chiesa…


“Ti prego, Gesù, aiutami tu. Proteggimi sempre, anche se sono troppo povera e non ho nulla da donarti, nemmeno un fiore”,
implorò la bambina.

A quel punto si narra che apparve il suo angelo custode…
“Lola”, le sussurrò l’angelo
raccogli le erbe selvatiche che trovi al bordo della strada e portale davanti al presepe”.


La piccola obbedì… raccolse le erbe selvatiche e le mise in un vaso tra i fiori che gli abitanti del villaggio avevano messo davanti al presepe…
pochi secondi dopo, quelle erbe selvatiche e insignificanti si trasformarono in bellissimi fiori di colore rosso fuoco.


E con queste chicche
lascio a tutti voi
un grande e sincero augurio
di Buon Natale!!!






6 dicembre 2015

Amore quanto è bello











Amore quanto è bello vedere il tuo sorriso…

sprofondare nei tuoi abbracci…

perdermi in te nei momenti solo nostri…


Amore quanto è bello scrivere e sognare di noi…

stringerti le mani e sentire i tuoi brividi…


Amore quanto è bello toccare con la punta del dito il tuo cuore…

e sentire quel battito che ogni giorno fa vivere il nostro amore…



Amore quanto è bello!!!










Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012