Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

19 maggio 2014

Il tuo fiore









Così è in basso… così è in alto…

Questo antico principio sta alla base dell’astrologia e ci dice che ovunque nell’universo, in cielo e in terra, regnano le stesse leggi.

Dunque gli uomini sono costituiti della stessa “materia” del cosmo… stelle, terra, acqua e aria.

E tutto ha un suo ordine ed è in relazione.


Così i 12 segni dello zodiaco sono governati ciascuno da un pianeta che dà una personalità e un destino diversi.

E proprio per queste caratteristiche ogni segno avrà anche un suo fiore, in linea con il “temperamento” di quel pianeta.


Scoprite allora qual’è il fiore guida del vostro segno.


ARIETE – 21.03/20.04

Segno influenzato da Marte.

Dal signore della guerra e del’eros, eredita tutta la grinta, l’impulsività e la passione.

Per questo il fiore dell’Ariete è il rosso e coriaceo Oleandro, ricco di sostanze amare e forti come le emozioni, troppo spesso incontrollate degli arieti.


Il partner ideale :
Fiordaliso, Ginestra, Lavanda, Mughetto e Dalia

TORO – 21.04/20.05


Governato da Venere, pianeta della sensualità, il Toro non si limita alle apparenze.

Come la Peonia, eretta e bella anche in luoghi inospitali, è ostinato, resistente e sempre fedele a se stesso.


Il partner ideale :
Magnolia, Iris, Primula, Peonia e Lavanda vi compensano con quel tocco di leggerezza che a voi non manca, ma, se puntate a un’intesa perfetta, cercate un Elleboro o un Achillea.

GEMELLI – 21.05/20.06


La velocità di Mercurio, il messaggero degli dei, caratterizza il segno dei Gemelli votato alla parola, al movimento e allo scambio.

E’ un segno cerebrale, per questo come fiore ha la lavanda, che stimola le idee con il suo profumo sottile.


Il partner ideale :
Sapete tirar fuori il meglio dal partner, soprattutto se si tratta di un Mughetto, un’Iris o un altro Lavanda.

CANCRO – 21.06/22.07

Governato dalla Luna, che presiede alla maternità e alla nutrizione… da qui l’associazione con il latte, il candore e il colore bianco dei fiori di Magnolia.

Il Cancro ha un temperamento sognante e si crogiola nei ricordi e nei meandri dell’inconscio.


Il partner ideale :
Con Ginestra e Primula è un tuffo quotidiano nella tenerezza e nell’eros.

Qualche coccola in meno ma una splendida intesa con la Peonia.

LEONE – 23.07/23.08

E’ il più egocentrico, caldo, generoso ed estroverso dei segni, in analogia con il Sole che lo governa e lo rappresenta.

Al suo splendore e alla sua ricchezza d’animo si richiama la Dalia, che nella forma e nel colore ricorda un piccolo sole.


Il partner ideale :
L’incontro con i caratteri forti, quali Oleandro, Mughetto, Elleboro o Ginestra, per voi è un vero toccasana.

VERGINE – 24.08/23.09


E’ il segno notturno di Mercurio, timido, riservato ma acuto, intelligente e ipercritico.

La Vergine è versata per le scienze e la ricerca, soprattutto in campo medico, per questo il suo fiore è l’Achillea,
tradizionalmente impiegata per curare le ferite.


Il partner ideale :
Andate d’accordo con quasi tutti i fiori.

Rapporti idilliaci con Ginestra ed Elleboro, che vi infondono sicurezza, mentre la Peonia vi accompagna dolcemente alla scoperta dell’eros.

BILANCIA – 24.09/23.10


Governato da Venere e Saturno, è il segno dell’amore, della bellezza e dell’armonia.

La Bilancia non è completa finchè non trova l’anima gemella e difende la legge a spada tratta.

Per questo il suo fiore è l’Iris (o Giaggiolo), che significa spadina e viene usato nei filtri d’amore.


Il partner ideale :
Il principe azzurro non può essere che Lavanda, Mughetto o un altro Iris, tutti dinamici e divertenti.

Ma se cercate chi vi risolve tutti i problemi, puntate su un Dalia o un Fiordaliso.

SCORPIONE – 24.10/22.11

L’influenza del bellicoso Marte si traduce qui in un carattere acuto e spinoso, come la Ginestra che rappresenta il segno.

In più lo Scorpione è volitivo, ha carisma da vendere, carpisce con perspicacia i segreti altrui, ma sa tenere i propri.


Il partner ideale :
Sereno e costruttivo l’accordo con Elleboro e Achillea, ma se cercate un tocco di poesia scegliete un Primula, creativo, o un romantico Magnolia.


SAGITTARIO – 23.11/23.12


Nel mito greco il Sagittario è il centauro Chirone, mezzo uomo e mezzo cavallo, ma dotato di saggezza e talento filosofico.

Per questo il Sagittario unisce allo spirito sottile un alto impulsivo e istintuale.

Il suo fiore è il Fiordaliso, che non a caso appartiene alla famiglia delle Centauree.


Il partner ideale :
La ricetta della passione e della felicità la trovate con Fiordaliso e Mughetto, generosi e idealisti quanto voi.

CAPRICORNO – 24.12/20.01

E’ il segno di Saturno, rigoroso, frugale, ambizioso e dotato di autocontrollo.

Il suo fiore è l’Elleboro (o rosa di Natale), che fiorisce al Solstizio d’inverno, quando il Sole entra nel segno.



Il partner ideale :
Sa sole state benissimo, ma se proprio l’amore vi cattura, auguratevi che sia un Achillea, un Peonia o un altro Elleboro, come voi onesto, concreto e senza grilli per la testa.


ACQUARIO – 21.01/19.02


Dominato dall’imprevedibile Urano, l’Acquario si identifica con il Mughetto, fiore dell’amicizia e dello scambio, valori caratteristici di questo segno.

Allergico a responsabilità e legami, l’Acquario vive proiettato nel futuro, sognando un mondo senza schemi.


Il partner ideale :
Un compagno Lavanda o Ginestra (peccato sia così geloso…) è ideale per condividere le trasgressioni erotiche.

PESCI – 20.02/20.03

Conclude l’inverno e annuncia la primavera… il segno dei Pesci è dunque rappresentato dalla Primula, fiore che si schiude con la nuova stagione.

Governato dal nebuloso Nettuno, il Pesci ricerca la spiritualità ma è spesso mutevole e contraddittorio.


Il partner ideale :
Tra Magnolia, Ginestra o un altro Primula vi sentirete a casa… sono tutti romantici, irresistibili e sorprendenti proprio come voi.








11 maggio 2014

Festa della mamma 2014











Oltre ad essere antichissime le origini esistono molte versioni delle leggende che raccontano la nascita della Festa della Mamma e tutte sono molto diverse tra loro.


Dobbiamo risalire alle prime popolazioni politeiste celebravano il culto della Madre Terra e le divinità femminili legate al risveglio della natura in primavera cioè coloro che raffiguravano la fertilità e la vita.


Per i Greci, la madre terra e la generatrice di tutti gli dei, era Rea e la sua figura veniva celebrata una volta all'anno.


Per i romani invece la Madre Terra era Cibele, la madre di tutte le madri.


La vera Festa della Mamma che conosciamo bene però si è concretizzata in Inghilterra intorno il '700.

In Italia invece, tale tradizione fu portata nel 1957 da Don Otello Migliosi.


Comunque dopo aver interrogato la parte legata alla origini e la storia, possiamo anche pensare di celebrare la mamma facendole un bel regalo per ringraziare la donna che ci ha dato la vita...


Grazie mia dolce Mammina 
tanti augurissimi!!!



Ovviamente tanti cari auguri 
a tutte le Mamme del mondo!!!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012