Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

27 settembre 2013

Nebbia









Nebbia in cui nascondere i nostri cuori e congelarli... 




come una goccia 
che scende impalpabile dalle labbra...




come il respiro 
a nuova vita d’un bacio...




come vivere 
nello spazio e nel tempo...




come il sapore 
dei sussurri che giostrano nel piacere...




tutto...
tutto ciò mi fa compagnia nelle giornate di nebbia...




tutto è impresso nella mente...




tutto accompagna il sapore di te...




ma d’incanto come nebbia tutto sbiadisce... 




proprio come una foto antica... 










11 settembre 2013

Charleston









Gli anni 20 hanno segnato una svolta, 
scampata la Grande guerra, la gente aveva trovato la libertà e la voglia di vivere.

La tecnologia progrediva e tutto sembrava finalmente possibile.



Infatti la popolazione vive con frenesia e dissolutezza questo periodo, dedicandosi al consumismo più sfrenato quasi presagendo il catastrofico crac economico avvenuto successivamente.




Con l’avvento del sonoro, 
il jazz che impazza nei locali, 
le signore con i cappelli a cloche 
e le gonne al ginocchio 
in questo clima elettrizzante 
e di generale euforia




non poteva mancare un ballo 
dal ritmo allegro ed eccitante 
che rispecchiasse quello stato d'animo 
e che caratterizzasse il periodo, 
il charleston.




Le ballerine di charleston 
vestite di frange e lamè, collane di perle, 
piume, cappelli, lustrini, 
danzavano con ballerini disinibiti 
vestiti di frac e ghette.




Ovvio che è un ballo 
che si differenzia da tutti gli altri balli 
possedendo una personalità 
inconfondibile ed inimitabile.




Certo è uno stile sexy ma semplice 
basta una linea essenziale 
e un cappello a cloche 




per avere un’aria elegante e misteriosa.











3 settembre 2013

Arte primitiva










Esistono bellezze tutelate in tutto il mondo 
e forse non tutti sanno 
che ve nè uno di patrimonio misconosciuto 
e ingiustamente posto sotto l’etichetta di 
“arte primitiva” 
e parlo dell’Africa.




Opere d’arte africana 
dal grande valore estetico... 




pali funerari... 




feticci... 




figure d‘altare... 




maschere... 




statuette lignee... 
che rappresentano bambini gemelli 
oggetto di culto perchè i gemelli erano considerati 
canali privilegiati di comunicazione con il mondo invisibile.




In poche parole... 
oggetti rituali e d’uso quotidiano 
capaci di portarci dritti al cuore 
delle culture dell’Africa... 
dei loro costumi e modi di vita... 

dal Mali al Congo 
dalla Costa d’Avorio al Camerun    












Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012