Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

30 agosto 2011

Bacio e personalità










Finalmente il primo appuntamento...

Già ti immagini la scena...

lui ti stringerà in un caldo abbraccio

e poi appoggerà le sue labbra sulle tue...




Come sarà il suo bacio?

Timido e leggero?

Caldo e travolgente?




Mi sovviene...

“dimmi come ti bacia... e ti dirò com’è...”

Eh si!!!

Perché un contatto così intimo

rivela molti aspetti della sua personalità...




Ma sveliamo alcune cosette

che ci aiuteranno a conoscerlo meglio

e decidere subito se è il caso

di prenderlo o lasciarlo...





Bacio ad altalena

E’ il bacio in cui lui gioca con la tua bocca, senza entrare con la lingua.

In pratica, le sue labbra sfiorano i bordi delle tue, all’esterno e all’interno, proprio come un’altalena che va avanti e indietro.

Non pensare che ciò sia sinonimo di indecisione… in realtà, lui è un inguaribile romantico, al quale piace abbandonarsi alle fantasie.

Una bella fortuna se anche tu sei molto coinvolta, perché un uomo così è capace di perdere la testa per amore e vivere la relazione con il massimo trasporto.

Ti piace davvero tanto?

Lasciati andare alle emozioni senza paura... lui non è il tipo che ti ferirà.





Bacio a farfalla

E’ un bacio leggero e impalpabile.

Le sue labbra sfiorano appena le tue come se volessero volare via da un momento all’altro.

L’effetto è molto sensuale, perché alimenta il desiderio di un contatto più deciso.

Significa che lui punta sulla tenerezza e adora coccolare la partner.

Sa che è più importante far intuire che esibire.

Insomma, è di quelli cui l’intimo piace di pizzo!

Sei sicura di sapergli tener testa?

Fagli capire che non è lui ad avere in mano il gioco... o batti in ritirata.





Bacio a ventosa

Senza spalancare troppo la bocca, cattura con le sue labbra la parte interna delle tue.

La sensazione che provi?

E’ quella di un risucchio leggero, come un’aspirazione… un’esperienza bizzarra, ma eccitante.

Ed è anche il segno che sei in ottime mani… è il bacio del tipo protettivo, che ama dominare la partner, ma con dolcezza.

Se cerchi un compagno ”dalle spalle larghe”, finalmente lo hai trovato.

Non farlo scappare, appoggiati!





Bacio chiacchierato

Non si limita a baciarti, ma continua a parlarti dolcemente e il contatto si mescola alle parole.

Se ti bacia in questo modo significa che è combattuto tra la voglia di lasciarsi andare al richiamo del desiderio e il bisogno di mantenere il controllo in ogni situazione.

Questa ambivalenza probabilmente si rifletterà anche in altri aspetti della vita a due.

Lui potrebbe rivelarsi una persona troppo razionale e poco disposta a lasciarsi andare alle emozioni.

Prova a tappargli la bocca con decisione.

Solo così butterai giù le sue barriere.





Bacio alla francese

E’ quello con la bocca aperta e prevede il contatto tra le lingue.

Un segnale importante di intimità e passione.

Se lui bacia così è un tipo che vuole avere il massimo e sa come ottenerlo in tutte le situazioni.

Crede nelle cose che fa e sa investire le sue energie.

Insomma, è paragonabile a un buongustaio… come tutti coloro che sanno apprezzare la buona cucina e sono aperti a nuovi sapori, morde la vita facendo il pieno ogni giorno di esperienze diverse.

Se è tanto passionale, e perfino un po’ sfacciato già al primo appuntamento, aspettati calde notti di passione.




Bacio mordicchiato

Hot... hot... hot... è un bacio ad alto contenuto erotico... le labbra si sovrappongono e cominciate a mordicchiarvi a vicenda.

La passione è innegabile, ma non è l’unico aspetto di cui tener conto... perché quest’uomo è decisamente possessivo e potrebbe considerarti, in futuro, come una sua indiscussa proprietà.

Preparati allo scontro, se sei molto indipendente... oppure fuggi a gambe levate.




Hehehehehe...

e per rimanere in tema...




questo è il mio per tutti voi...











26 agosto 2011

3° Anno Blog







Un altro anno è passato

e automaticamente

arriva un altro compiblog...




Vorrei esprimere molte cose...

ma forse le parole più semplici

sono le più apprezzate...

ed ecco che ringrazio

tutti i miei lettori e amici

che in questi 3 anni

mi hanno fatto visita

e si sono prodigati lasciandomi commenti...




quelli che sono venuti a sbirciare...




quelli che mi hanno dato

spunti di riflessione

e la possibilità di approfondire

determinati argomenti...




Un grazie

a tutte le persone speciali

con cui potermi confrontare

e raccontare senza pericolo

di essere fraintesa...



Un grazie speciale

va a tutti coloro

che hanno sempre lasciato testimonianza

della loro amicizia...

anche se virtuale...

e hanno contribuito ad allargare

una rete impalpabile intessuta di pensieri...




Un grazie alle persone

che hanno dimostrato attenzione

e solidarietà in determinate circostanze

di boicottaggio per ostacolare

e denigrare la mia persona...



Auguro anche a chi odia...

la capacità di amare...

perché chi distrugge

e miete vendetta

si ritroverà a bere una bevanda

dal sapore assai amaro!!!




Ehiiiiiiiiiiiiiii...

ho per caso dimenticato di dirvi...




Beh...

allora gustiamoci una fetta di...




giusto per festeggiare...


"Polvere di Stelle"




Un abbraccio e un bacio a voi tutti!!!












19 agosto 2011

Turista o viaggiatore?













Nella scelta di un viaggio ci sono certamente i gusti personali, ma anche le mode del momento che di volta in volta impongono un nuovo “Paese da sogno”, che deve essere assolutamente visitato.




C’è chi si lascia influenzare e chi ha le idee più chiare da cosa veramente desidera da un viaggio.

Ovvero c’è chi è solo turista e chi invece è anche viaggiatore.




Ad esempio...



Il turista di massa organizzato

È quello che si fa più influenzare dalle mode.

Privilegia quindi le mete dove tutti stanno andando e compra solo viaggi organizzati.

Finisce quasi sempre per rinchiudersi in un villaggio turistico di qualche catena internazionale identico a mille altri nel mondo, così che la destinazione non conta più di tanto.

Che sia il Madagascar o Cuba, il villaggio è sempre lo stesso.



Il turista di massa individuale

E’ un altro che si fa influenzare dalle mete più gettonate.

Contrariamente al primo però pianifica personalmente lo svolgimento del viaggio.

Decide prima della partenza le tappe del percorso, sceglie e prenota gli alberghi.



L’esploratore

E’ decisamente più snob dei primi due e spende anche di più.

Preferisce gli itinerari poco frequentati o isolati, da fare da solo o in piccoli gruppi.



Il vagabondo

Evita accuratamente qualsiasi organizzazione turistica, anche personale.

Cerca contatti diretti con la realtà locale e decide alla giornata dove recarsi durante il viaggio.



Il turista responsabile

Sa cosa vuole dal viaggio e sceglie consapevolmente.

Si aspetta svago e riposo, ma anche conoscenza ed esperienza.

Ha spirito di adattamento ed è attento al rispetto della natura e ai rapporti umani con le persone dei Paesi visitati.

Vuole contribuire all’economia locale e quindi vuole sapere a chi andranno i suoi soldi.



E tu che tipo di viaggiatore sei?












13 agosto 2011

Vacanze estive










Tutti al mare...

per abbronzarsi...

rilassarsi...




ma anche per mantenersi in forma...

il fitness in spiaggia

è ormai un cult di stagione...




come il beach volley...




ma non solo...

impazzano come non mai gli sport sulla sabbia...

dal foot volley
(una sorta di pallavolo-calcio di derivazione brasiliana in cui la palla si tocca solo con la testa o piedi)

al basket in riva al mare...




Ma ormai ogni sport ha la sua versione balneare...

gli stabilimenti balneari si attrezzano

con campi di gioco a aree ad hoc...

senza dimenticare il beach tennis

con gli intramontabili “racchettoni”...




Ovvio che per i più pigri

o meglio per chi vuole

ridurre al minimo gli sforzi

facciamo largo al Mondial Billes...

la “corsa” con le biglie sulla sabbia...




Tornano alla ribalta

anche altri giochi d’antan rivisitati...

e la chicca più golosa...

ricordate la classica palla prigioniera?

Ribattezzata dodgeball conquista anche i grandi

e di sicuro è un tormentone dell’estate...




Comunque sia l’importante

è dar sfogo alla voglia di divertirsi...

siamo in vacanza... no?




E ovunque voi siate

auguro a tutti Buone vacanze

e di passare un Buon Ferragosto!!!










10 agosto 2011

Notte di San Lorenzo 2011










E’ notte...

una notte particolare...

dove tutti i cacciatori di desideri...

alzano gli occhi al cielo...




dove stelle cadenti...

creando scie luminose

muoiono al pensiero

di allontanarsi dall’amore...




sono lacrime di San Lorenzo

che aprono la porta

della speranza ai sogni...

i nostri sogni...




Ed insieme andremo...

“A rubare le stelle”


Con te a rubare le stelle

in un'ardente notte d'estate

e colgo l'attimo per portarti via

solcando il candore della luna

... le parole sulle scale della fantasia

i tuoi occhi il mio specchio

finalmente s'apre un sorriso... e tu

incredibilmente vera

una stella cadente rompe il buio

ed io... abbraccio l'incanto

... se tu potessi sfiorare

solamente i miei pensieri

le tue labbra mi abbraccerebbero

nel volo di questa notte


(Baldo Bruno)




Stasera il mio nasino

ed il tuo amore mio

saranno rivolti all’insù...




le vedremo brillare

e seguiremo la loro fugace caduta...









6 agosto 2011

Tom e Jerry














Ai creatori del disegno animato William Hanna e Joseph Barbera, negli anni quaranta venne un’idea ispirandosi agli scontri di ragazzini terribili di quell’epoca...

Infatti da quell’idea nacquero Tom il gatto e Jerry il topo...




Tom è un gatto opportunista.

Si diverte a dominare gli animali più piccoli di lui.

Il suo stile di vita è quello di un gatto domestico: mangiare, dormire e divertirsi.

Infatti è molto pigro.

Quando è spronato dalla padrona di casa (nei primi cortometraggi una grossa governante nera) stufa di continui saccheggi al frigorifero, si lancia all'inseguimento del topolino ma la sua stupidità (oltre all'intelligenza dell'avversario) lo fa spesso fallire.




Jerry, minuscolo topo d'appartamento, si è costruito una tana in miniatura nelle intercapedini dei muri.

Al suo interno riproduce in tutti i particolari le comodità della casa umana (letto, divano, cassettiere, quadri, soprammobili).

Sembra innocuo così piccino e rotondetto, possiede però buona velocità e solido carattere.

Spesso riesce a procurarsi il cibo a danno di Tom che deve difenderlo.




Per Tom, rincorrere il topino è un gioco divertente e gratificante, specie quando riesce a catturarlo ed "ammaestrarlo" nei modi più disparati (un cameriere, un portamazze da golf, addirittura un regalo di fidanzamento).




A sua volta Jerry, anziché scappare di volata presso il suo nascondiglio, ritiene molto più divertente punzecchiare il gatto fino a farlo infuriare.

Nonostante ciò ognuno non cerca l'eliminazione dell'altro, ma tutt'altro.




Inoltre non di rado i due si coalizzano quando, nel loro mondo, arriva un nemico comune, sia esso un gatto "troppo efficiente" nel cacciare i topi, oppure un gruppetto di gattini pestiferi.




Del resto, i due personaggi sono creati l'uno in funzione dell'altro... ogni vicenda si basa sempre sui consecutivi attacchi di uno dei due personaggi e i conseguenti contrattacchi dell'altro... riportando alla fine una situazione di equilibrio tra i due.




Ed ora gustiamoci questo video e vediamo che combinano i nostri amici...


















Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi



…E sono tua....
Come quando per gioco
mi tieni nel cerchio di fuoco,
Stringendolo lentamente
fino a rendermi meravigliosamente
tua...

E sono tua....
nell’ebbrezza dei tuoi desideri
e della tua passione....
La stessa passione che dà
un significato in più
ad ogni volta che ti dico
che ti amo...
ad ogni volta che ti dico
che ti voglio...

Visualizzazioni totali

Dal 25.03.2009

Dal 18.12.2012